News
Superba prestazione a Battipaglia.
18/11/2019

Terzo successo esterno consecutivo per la Damiano Spina Volley  Oria, impegnata nel campionato nazionale femminile, serie B2 girone H; la formazione allenata da coach Elio Quarta ha sconfitto la Battipagliese. Avvio come al solito equilibrato, le oritane però si mostrano concentrate, con Roberta Liguori e soprattutto con il muro, due solo nei primi scambi di partita. Sul 5-6, per le oritane splendido attacco in “fast” di Chiara Giancane. L’atteggiamento iniziale delle ragazze di coach Quarta è subito concentrato e grintoso. La prima fuga delle ospiti è sul 6-11, nella zona centrale, la Damiano Spina Oria è padrona, con capitan Gabriella Mercanti in regia, che esalta le doti tecniche delle centrali, soprattutto di Antonella De Franco. In difesa poi con Lucrezia Saccani si va sul sicuro con l’andare delle partite. Le oritane procedono tranquille sul 10-18, la chiave del set, è l’efficacia del muro, ancora a segno con Mercanti e Liguori Senza dimenticare le opposte Alessandra Piccione e Benedetta Bruno. Quattro muri in un solo set, sono davvero tanta roba, i punti di vantaggio sono otto sul 14-22, ma un break positivo con altri due punti, consegna dieci set point alle oritane. Il Parziale è chiuso alla prima occasione utile, sul 14-25.

L’avvio delle Tigri gialloblù nel secondo parziale è subito positivo, 3-7; in questo set, in live motive è riuscire a fare punti con la “pallette” e le esecuzioni perfette di Bruno e Piccione ne sono la prova. Le ragazze di coach Quarta dopo la rimonta da batticuore contro il Manoppello nel turno precedente, non sottovalutano una Battipagliese in cerca di punti salvezza. La Damiano Spina Oria, è letale anche in battuta con Piccione. Sia con le centrali che con le opposte, la Damiano Spina Oria è perfetta, con la regia di Mercanti in palleggio. Saccani in ruolo di libero, con le compagne così, si può anche “riposare” nel ruolo di libero, la differenza di tasso tecnico tra le due squadre è evidente. A metà set è 8-15 per le ospiti. Le ragazze di coach Quarta non vogliono lasciare né concentrazione, e né tantomeno punti per strada. Ogni pallone che Mercanti alza in palleggio, viene schiacciato con estrema facilità. Le tigri gialloblù, giocano come nel grandissimo primo set, casalingo di domenica scorsa. Addirittura break di 6-2 a favore delle oritane negli scambi successivi. E’ormai 11-21, e sul 12-23, Ace di Benedetta Bruno. I Set point, per le ospiti sono dodici, 12-24, ma Piccione chiude il set, e consegna alle compagne lo 0-2 nel conto set, e il punto in classifica alla Damiano Spina Oria.

Le ragazze di coach Quarta sanno benissimo che per evitare altri patimenti come domenica scorsa, stavolta bisogna chiudere i giochi, con la posta piena, e Mercanti e Compagne, mettono il turbo è 0-7 in avvio di terzo set. Il tasso tecnico e di esperienza tra le due squadre, senza nulla togliere al Battipaglia è davvero evidente, anzi a tratti imbarazzante. Altro break di 5-0 per le oritane ed è 0-12. Lucrezia Saccani dopo l’esaltante prestazione difensiva con il Manoppello diventa, suo malgrado una sorta di spettatrice non pagante. Le campane in attacco non pungono e la Damiano Spina Oria, con il suo sestetto, fa quello che vuole. Sembra quasi un normale allenamento e il 3-17, lo dimostra. Una migliore in campo, in questa partita non si può proprio scegliere, tutte hanno a nostro giudizio un voto altissimo, ma se proprio vogliamo dare il classico dieci, lo diamo al giusto atteggiamento in campo, anzi quasi perfetto, senza sottovalutare nessuno, ma mettendo in mostra tutto il potenziale. Il Battipaglia negli scambi successivi, può solo rosicchiare giusto qualche punto, troppo divario sul 7-20. Coach Quarta fa anche riposare capitan Mercanti per dare minuti e fiducia a Sofia Monti. Il break finale di 5-3 in favore delle Tigri gialloblù, chiude set e partita sul 10-25. 

Terza vittoria consecutiva esterna, conquistando tre punti, per la Damiano Spina Oria, che finora lontano dal PalaOria, è stata oltremodo impeccabile. Nel prossimo turno, sfida sulla carta, ben più difficile, un’altra trasferta, contro la Link Campus Castellammare di Stabia (Na), che però ha solo un punto in più in classifica delle oritane. 

Ufficio stampa Damiano Spina Oria.