News
Serie B. Buona la settima.
01/12/2019

Volley, La Damiano Spina Oria riparte, 3-0 al Nola

Vittoria interna netta e in scioltezza per la Damiano Spina oria, nella settima giornata del campionato si Serie B2 femminile Girone I; Le tigri gialloblù, allenate da Coach Cosimo Macelletti hanno battuto la Bersana Nola per 3-0. Il nuovo tecnico ha svolto la prima settimana intera sulla panchina della formazione oritana, dopo essere subentrato a sorpresa, dopo le dimissioni della precedente guida tecnica Elio Quarta. Sestetto titolare per Macelletti, che domina nel primo set, 4-0 iniziale e 13-4 prima di metà set. Capitan Gabriella Mercanti, mette in condizioni subito centrali e opposte di esprimere il loro potenziale tecnico. In memore delle sofferenze patite nella precedente partita interna, vinta in rimonta addirittura al quinto set, le tigri gialloblù, non concedono nulla in difesa trascinate da Lucrezia Saccani. Approccio alla partita molto concentrato delle padrone di casa, con Alessandra Piccione in grande evidenza, fin dal primo parziale, insieme a Chiara Giancane e Antonella De Franco; prima di metà set, il divario è già netto 13-4. La “Fast” come sempre è il marchio di fabbrica offensivo delle Tigri gialloblù. In battuta arriva anche più di qualche ace, approfittando delle evidenti difficoltà in ricezione delle campane. Immancabile poi l’apporto di Benedetta Bruno e Roberta Liguori. Break evidentissimo delle oritane che scappano sul 20-5, chiudendo poi il set d’apertura, agevolmente sul 25-9.

Non è tanto positivo l’approccio al set, successivo per le ragazze di Macelletti, che nei primi scambi, si ritrovano addirittura sotto, per 3-6. Le campane in lotta per la salvezza, dimostrano di voler provare a tenersi in partita, con punti nella zona centrale e qualche errore in ricezione delle oritane. Tutto ciò irrita coach Macelletti, che chiama a raccolta le sue ragazze, nel time – Out. Avvio di set più difficile del previsto, perché anche dopo l’interruzione il Nola, si ritrova avanti 8-10. Due grandissimi attacchi consecutivi, di Bruno, ristabiliscono la parità. La Damiano Spina Oria, non concede più nulla in difesa e con il suo carattere schianta le avversarie, con un break di 5-0, che le fa scappare sul 15-10. Un solo errore di rilievo in ricezione per Saccani, in avvio di set, altra grande prestazione per il libero delle Tigri gialloblù, nella partita precedente era stata oltremodo decisiva, nella rimonta della Damiano Spina. Le ragazze di Maceletti, sono devastanti, capitan Mercanti in regia, continua ad alzare in modo perfetto, facile per l’attacco mettersi in mostra. Piccione, Bruno, Liguori e De Franco, si spartiscono i punti. Ricordiamo che Coach Macelletti è ancora senza Elisa Premoli, che sta recuperando dal suo infortunio, oggi l’allenatore delle tigri gialloblù, l’ha fatta entrare solo per qualche scambio, 8-1 di Break favorevole dal 10-10, d’apertura, perché si va, sul 18-11. Le padrone di casa non falliscono gli scambi successivi, e chiudono il secondo set, sul 25-16.

Nel terzo set, in avvio grandi attacchi vincenti di Piccione e di Mercanti in palleggio, e De Franco, con il suo solito attacco centrale, se ad attaccare come sa fare, c’è anche Liguori, per il Nola c’è davvero poca speranza. Arrivata in corsa, la foggiana si è ambientata benissimo con la nuova squadra, diventando come le altre una beniamina del pubblico. 

Momento di leggero equilibrio sul 12-10, e sul 14-12 per le padrone di casa, ma mister Maceletti, con il time-out, quando avverte piccoli cali di tensione delle sue ragazze, le esorta a chiudere i giochi. Messaggio ricevuto, break di 6-2, dopo l’interruzione di gioco che porta la Damiano Spina sul 20-14. Con il muro di Giancane che vale il 22-14, si capisce che i tre punti sono al sicuro, e arrivano definitivamente con il terzo set vinto 25-17. 

Ripartenza alla grande dopo il brutto scivolone a Castellammare di Stabia. Domenica prossima derby pugliese, nella trasferta di Trani, non facile visto che le baresi sono solo due punti sotto le oritane in classifica.

Ufficio Stampa Damiano Spina Oria